Barone Pietro

Redazione Memorial Italia

La Redazione è composta da storici dell’Europa orientale, slavisti, traduttori e studiosi di memoria e storia e dei totalitarismi e collabora con ONG e istituzioni nazioni e internazionali per promuovere e divulgare progetti sulla storia sovietica e diritti umani.

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Barone Pietro

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cognome: Barone

Nome: Pietro

Figlio di: Spiridone

Luogo e data di nascita: Nato a Kerč’ nel 1923

Percorso professionale/politico in URSS: Frequenta la scuola elementare, muratore, non iscritto al partito

Condanna: Deportato con la famiglia in Kazachstan il 29 gennaio 1942, perché di nazionalità italiana. Il 3 marzo raggiunge il villaggio di Erofeevka, provincia di Kalinin, regione di Akmola, dove si stabilisce. Mobilitato nel settembre 1942 dall’RVK Kalininskij (regione di Akmola) e inviato nella colonia dell’NKVD di Čeljabinsk (15° e 1° battaglione di lavoro), dove rimane fino al 25 luglio 1946

Liberazione: Dopo la liberazione, si stabilisce in Germania

Fonti archivistiche: Gosudarstvennyj archiv Čeljabinskoj oblasti, l.d. n. 33080

 

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Per sostenere Memorial Italia

Leggi anche:

Voci dalla guerra: Svitlana Holovata

Svitlana Holovata ha raccontato di come una granata sparata dai russi sia precipitata a casa sua senza esplodere, lasciando in vita lei e la sua famiglia. Dopo la fine della guerra Svitlana e il marito intendono ricostruire la loro casa a Moščun.

Leggi