Cantini Giovanni

Redazione Memorial Italia

La Redazione è composta da storici dell’Europa orientale, slavisti, traduttori e studiosi di memoria e storia e dei totalitarismi e collabora con ONG e istituzioni nazioni e internazionali per promuovere e divulgare progetti sulla storia sovietica e diritti umani.

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Cantini Giovanni

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cognome: Cantini

Nome: Giovanni

Figlio di: Giuseppe

Luogo e data di nascita: Nato a Monterappoli di Empoli (Fi), il 25 ottobre 1901

Origine sociale e percorso politico prima dell’arrivo in URSS: Manovale, si iscrive al PCI nel 1921. Espatria nel 1922 e va in Francia dove nel 1925 viene condannato per aggressione a un fascista. Espulso dalla Francia, si trasferisce in Lussemburgo e poi in Belgio. In questi ultimi due paesi viene arrestato per attività comunista e decide quindi di recarsi in Germania. Nel 1931 (1932) la sezione tedesca del MOPR decide di inviarlo in Unione Sovietica, d’accordo con il PCI

Data dell’arrivo in URSS: 1931 (1932)

Percorso professionale/politico in URSS: Lavora in una fabbrica di mobili a Baku come facchino

Data, luogo e motivi dell’arresto: Viene arrestato a Baku il 15 febbraio 1938 con l’accusa di spionaggio e rimane in prigione per più di due anni in attesa di giudizio

Condanna: Condannato a otto anni di lager il 16 luglio 1940 dall’OSO dell’NKVD

Data, luogo e causa della morte: Muore in lager mentre sconta la pena il 21 marzo 1941

Riabilitazione: Riabilitato il 23 giugno 1956

Fonti archivistiche: RGASPI, f. 513 op. 2 d. 69; FIG, APC,1921-1943, fasc. 1517; Archiv Glavnoj Voennoj Prokuratury ; ACS, CPC, busta n. 1015

 

 

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Per sostenere Memorial Italia

Leggi anche:

Voci dalla guerra: Svitlana Holovata

Svitlana Holovata ha raccontato di come una granata sparata dai russi sia precipitata a casa sua senza esplodere, lasciando in vita lei e la sua famiglia. Dopo la fine della guerra Svitlana e il marito intendono ricostruire la loro casa a Moščun.

Leggi