Putin ha firmato il decreto sulla riabilitazione degli italiani di Crimea

il decreto prevede misure speciali di sostegno alle popolazioni deportate

Il presidente russo Valdimir Putin ha modificato il decreto sulla riabilitazione delle popolazioni deportate dalla Crimea. Nel testo del decreto, dove in passato si nominavano i soli armeni, bulgari, greci, tatari di Crimea e tedeschi, sono stati aggiunti gli italiani.

Come comunica il portale “Novosti Kryma za 15 minut”, il decreto prevede misure speciali di sostegno alle popolazioni deportate al fine di rafforzare i processi di rinascita culturale e nazionale e di collaborazione nella creazione di autonomie culturali nazionali.

Precedentemente Putin si è recato in Crimea, dove ha incontrato l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Durante il soggiorno il presidente ha incontrato i rappresentanti della comunità italiana in Crimea, i quali hanno ricordato il problema relativo all’assenza degli italiani nell’elenco delle vittime riabilitate ufficialmente. Putin a sua volta ha promesso di inserire modifiche apposite al decreto.

Memorial Mosca

http://hro.org/node/22980

 

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Per sostenere Memorial Italia

Leggi anche:

Premio Alexander Langer 2023

Il 22 febbraio 2024 si è tenuta la cerimonia di conferimento del “Premio internazionale Alexander Langer 2023”, che è stato attribuito alla giornalista e attivista per i diritti umani bielorussa Olga Karach, con una menzione speciale all’associazione per i diritti umani ucraina Zmina.

Leggi

Voci dalla guerra. Valerija Kamins'ka, abitante di Mariupol'

Valerija Kamins’ka viveva a Mariupol’, aveva un’agenzia turistica. Poi sono arrivate le truppe russe, coi carri armati che sparavano a caso in mezzo alla città, distruggendo tutto, seminando la morte, impedendo di seppellire i morti. A salvare Valerija è stata la solidarietà di chi le stava accanto. Nell’intervista realizzata da Volodymyr Noskov e Denys Volocha racconta del periodo trascorso sotto l’occupazione russa di Mariupol’.

Leggi