Nuove repressioni in Bielorussia: gli appelli internazionali

Aiutaci a crescere

Condividi su:

In Bielorussia è in corso un attacco senza precedenti contro i mezzi di informazione indipendenti (Belsat, Radio Liberty, Nasha Niva, Strong News, ecc.) e contro le organizzazioni della società civile, soprattutto i difensori dei diritti umani (Viasna, Human Constanta, Belarusian Helsinki Committee, Belaruskaya Association of Journalists, ecc.)

Dal 14 al 16 luglio, più di cento perquisizioni hanno avuto luogo negli uffici delle organizzazioni e nelle case dei dipendenti e degli attivisti, decine di persone sono state arrestate.

Memorial Internazionale e altre organizzazioni russe esprimono la propria solidarietà nei confronti dei colleghi bielorussi e richiedono il rilascio immediato e incondizionato dei prigionieri politici. Memorial Italia si unisce alle voci che chiedono la cessazione delle violazioni sistematiche dei diritti umani in Bielorussia.

L’appello (in russo) si trova qui.

In italiano è disponibile l’appello di Amnesty International.

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Per sostenere Memorial Italia

Leggi anche:

Voci dalla guerra: Svitlana Holovata

Svitlana Holovata ha raccontato di come una granata sparata dai russi sia precipitata a casa sua senza esplodere, lasciando in vita lei e la sua famiglia. Dopo la fine della guerra Svitlana e il marito intendono ricostruire la loro casa a Moščun.

Leggi