Cocchi Armando

Redazione Memorial Italia

La Redazione è composta da storici dell’Europa orientale, slavisti, traduttori e studiosi di memoria e storia e dei totalitarismi e collabora con ONG e istituzioni nazioni e internazionali per promuovere e divulgare progetti sulla storia sovietica e diritti umani.

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Cocchi Armando

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cognome: Cocchi

Nome: Armando

Figlio di: Benvenuto

Luogo e data di nascita: Nato a Budrio (BO) il 25 maggio 1890.

Origine sociale e percorso politico prima dell’arrivo in URSS: Impiegato al Monte di Piet?,nel 1919 viene nominato,come mutilato di guerra,segretario della “Lega proletaria fra mutilati e invalidi di guerra” creatasi a Bologna. Il 31 ottobre 1920 ? eletto membro del Consiglio comunale e provinciale di Bologna. Il 21 novembre 1920,al momento dell’assalto dei fascisti a Palazzo d’Accursio a Bologna,ne organizza la difesa. Per questo tre anni dopo,il 3 aprile 1923,viene condannato all’ergastolo in contumacia dalla Corte di Assise di Milano.

Percorso professionale/politico in URSS: Studia alla scuola internazionale di Leningrado per comunisti stranieri. Poi,dopo aver lavorato per alcuni anni in fabbrica,viene inviato a studiare all’Istituto militare Tolmache. Intraprende la carriere militare nell’Armata Rossa.

Data, luogo e motivi dell’arresto: Arrestato negli anni ’30.

Data, luogo e causa della morte: Liberato, muore alcuni anni dopo, nel 1946, mentre sta facendo le pratiche per rientrare in Italia.

Liberazione: Liberato in data non precisata.

Fonti archivistiche: FIG, APC,1921-1943,fasc. 1517; FIG,Fondo Robotti.

 

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Per sostenere Memorial Italia

Leggi anche:

Voci dalla guerra: Svitlana Holovata

Svitlana Holovata ha raccontato di come una granata sparata dai russi sia precipitata a casa sua senza esplodere, lasciando in vita lei e la sua famiglia. Dopo la fine della guerra Svitlana e il marito intendono ricostruire la loro casa a Moščun.

Leggi