Memorial Italia a Bookcity Milano 2023

Memorial Italia ha partecipato a una serie di eventi all'interno di Bookcity Milano 2023.

Memorial Italia è stato presente con più appuntamenti all’edizione 2023 di Bookcity Milano.

Venerdì 17 novembre nell’evento “AITI incontra Memorial: Proteggi le nostre parole. Tradurre in tempo di guerra” l’Associazione Italiana Traduttori e Interpreti ha tenuto un momento di dialogo sul ruolo della traduzione all’interno dell’attività di Memorial Italia. Giulia De Florio, Marcello Flores e Claudia Zonghetti hanno presentato il progetto Voci dalla guerra, hanno fatto conoscere alcune pubblicazioni curate da Memorial Italia, come Proteggi le mie parole (edizioni E/O, 2022), che contiene le traduzioni di ultime dichiarazioni pronunciate in tribunale da prigionieri politici russi.

Nei giorni successivi sono stati presentati due libri cari a Memorial.

Simone A. Bellezza, Giulia Lami e Antonella Salomoni hanno discusso del volume di Oksana Kis’, Sopravvivere nel Gulag. La resistenza quotidiana delle prigioniere ucraine, Viella, 2023 (traduzione e cura di Simone A. Bellezza e Iryna Kashchey), sulla vita delle ucraine detenute nei gulag negli anni Quaranta e Cinquanta.

David Bidussa, Marcello Flores e Valentina Parisi hanno dialogato sul volume: Eduard Kuznecov, Parole trafugate. Diari clandestini dalla Russia (1970-1971), Guerini e associati, 2023, con una prefazione di Marcello Flores. Il diario diventa una motivazione per vivere, dà la speranza di non essere abbandonati all’oblio.

Marcello Flores, Valentina Parisi e David Bidussa presentano il libro di Kuznecov. (c) Memorial Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione del libro di Kuznecov a BookCity Milano 2023 (c) Memorial Italia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Presentazione del libro di Kuznecov a BookCity Milano 2023 (c) Memorial Italia

Aiutaci a crescere

Condividi su:

Per sostenere Memorial Italia

Leggi anche:

Premio Alexander Langer 2023

Il 22 febbraio 2024 si è tenuta la cerimonia di conferimento del “Premio internazionale Alexander Langer 2023”, che è stato attribuito alla giornalista e attivista per i diritti umani bielorussa Olga Karach, con una menzione speciale all’associazione per i diritti umani ucraina Zmina.

Leggi

Voci dalla guerra. Valerija Kamins'ka, abitante di Mariupol'

Valerija Kamins’ka viveva a Mariupol’, aveva un’agenzia turistica. Poi sono arrivate le truppe russe, coi carri armati che sparavano a caso in mezzo alla città, distruggendo tutto, seminando la morte, impedendo di seppellire i morti. A salvare Valerija è stata la solidarietà di chi le stava accanto. Nell’intervista realizzata da Volodymyr Noskov e Denys Volocha racconta del periodo trascorso sotto l’occupazione russa di Mariupol’.

Leggi